Ai ragazzi delle scuole, secondo le esperienze di questi anni, Turoldo parla in modo diretto. A questo scopo si è provveduto a creare un video biografico “Voce per chi non ha voce” con materiali inediti a disposizione del Centro Studi grazie al regista Remigio Romano. Il Convegno del Centenario ha messo in campo voci nuove tra cui scienziati ed economisti come ad esempio il prof. Mauro Ferrari, allora direttore dello Houston Methodist Research Institute, che ha sintetizzato la forza di Turoldo in “Energia di speranza”, aggiungendo “Incontrare la sua opera è un’esperienza trasformativa per la forza e la lucidità con cui il suo pensiero indica una soluzione”. Anche l’economista Luigino Bruni trova in Turoldo una profezia poetica per la città. Questo materiale, in linea con la fruizione che le giovani generazioni prediligono (in particolare video, audio e immagini), consentiranno un maggiore coinvolgimento del giovane pubblico.

Sono previste attività differenziate per le varie fasce di età coinvolte a partire da letture, disegni, interventi esterni…

Per chi fosse interessato a portare nella propria scuola quest’esperienza è possibile ricevere informazioni scrivendo a: centrostudituroldo@gmail.com

Il 21 e 28 gennaio 2020 la Dottoressa Raffaella Beano, direttrice del Comitato Scientifico del “Centro Studi Turoldo”, e il Professor Fabrizio Turoldo, Ordinario di Etica Sociale e Bio-Etica presso l’Università “Ca’ Foscari” di Venezia, hanno portato la figura di padre David nelle classi terze dell’Istituto Comprensivo di Sedegliano-Basiliano presso la sede di Cisterna di Coseano (Ud).

Attraverso un estratto dal video “Voce per chi non ha voce” i ragazzi hanno potuto ascoltare lo stesso padre Turoldo, riflettere sui testi e conoscere meglio la sua figura.

Grazie al Dirigente Scolastico, Professor Maurizio Driol, e alle insegnanti Paula di Lena e Catia Matiz per la collaborazione.

Due elaborati con le impressioni suscitate nei ragazzi dall’incontro con la figura di padre David Maria Turoldo e una intensa lettera immaginaria.